menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scena del delitto (foto Mesa / MilanoToday)

La scena del delitto (foto Mesa / MilanoToday)

Orefice ucciso: processo con rito abbreviato per il colpevole

Ivan Gallo, l'omicida che colpì a morte il gioielliere Giovanni Veronesi in via dell'Orso, sarà processato

Sarà processato con rito abbreviato, che prevede lo sconto di un terzo sulla pena, Ivan Gallo, il disoccupato di 39 anni che, lo scorso 21 marzo a Milano, uccise, dopo un tentativo di rapina, l'orefice Giovanni Veronesi, nella sua gioielleria di via dell'Orso, a Brera.

Il gip di Milano Natalia Imarisio, infatti, su richiesta del pm Giancarla Serafini, ha disposto il processo con rito immediato (che salta l'udienza preliminare) per l'evidenza della prova, fissando l'inizio del dibattimento per ottobre. La difesa di Gallo, con l'avvocato Antonio Ranieli, ha, però, chiesto il rito abbreviato e il processo, dunque, si terrà davanti ad un gup (la data deve essere ancora fissata).

Gallo, ex tecnico che era stato da poco licenziato dall'azienda che si occupava anche dell'impianto di videosorveglianza della gioielleria, venne fermato dai carabinieri in Spagna dopo una fuga durata cinque giorni. Nell'interrogatorio dopo l'arresto, davanti al gip, al pm Serafini e al procuratore aggiunto Alberto Nobili, l'uomo aveva confessato di aver ucciso Veronesi - che conosceva per aver lavorato agli impianti di videosorveglianza della gioielleria - perché si trovava in una situazione economica disperata, senza prospettive. Aveva, infatti, prima cercato di portare via un po' di gioielli e poi, quando l'orefice si era accorto di quanto stava facendo, l'aveva minacciato e colpito con un cacciavite fino ad ucciderlo, per poi scappare a Marbella.

(Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento