Cronaca Via Milano

Ragazzino investito da un treno a Parabiago: la famiglia parte civile contro Ferrovie italiane

Erik avrebbe attraversato in prossimità del passaggio a livello in disuso di Villastanza

Il ragazzo

Erik Martinelli è stato ucciso da un treno lo scorso agosto a Parabiago (Milano). Ora la famiglia del diciassettenne - travolto mentre stava attraversando i binari - ha deciso di costituirsi parte lesa in un eventuale procedimento contro Ferrovie Italiane.

E' quanto ha detto il legale dei Martinelli, l'avvocato Piero Porciani, che ha depositato la costituzione presso la Procura di Busto Arsizio (Varese).

"A quanto ci risulta erano quattro anni che il passaggio a livello dismesso era privo di barriere - dichiara il legale - e già un'altra persona aveva perso la vita nello stesso punto. E' incredibile che le ferrovie non abbiano mai provveduto alla rimessa in sicurezza".

Erik Martinelli, secondo quanto ricostruito da Polfer, avrebbe attraversato in prossimità del passaggio a livello in disuso di Villastanza, pochi attimi prima del sopraggiungere del convoglio Venezia-Ginevra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino investito da un treno a Parabiago: la famiglia parte civile contro Ferrovie italiane

MilanoToday è in caricamento