Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Cocaina nascosta nell'auto della collega, rinviato il processo del comandante della polizia locale

Rinviato al 14 settembre per Salvatore Furci, l'ex comandante della locale di di Trezzano sul Naviglio

Furci

Processo rinviato al 14 settembre per Salvatore Furci, l'ex comandante della polizia locale di di Trezzano sul Naviglio finito in carcere lo scorso 13 aprile con le accuse di calunnia e detenzione di droga per aver fatto piazzare nell'auto della comandante dei vigili di Corbetta, Lia Vismara, alcune dosi di cocaina la notte del 4 gennaio 2020. 

L'uomo, detenuto in carcere, si è collegato da remoto per assistere all'udienza di semplice smistamento: il processo, con rito immediato, è stato assegnato al giudice della quarta sezione Mariapia Blanda che dovrà decidere anche sull'istanza di scarcerazione a cui si è opposta la procura e che la difesa riproporrà al giudice 'titolare' del processo. 

"Nei prossimi giorni presenteremo una nuova istanza di sostituzione della misura", spiega il difensore Gabriele Minniti che insieme alla collega Paola Bonelli assiste l'imputato. "Riteniamo che il carcere sia una misura eccessiva, è detenuto già tre mesi, e i domiciliari consentirebbe di escludere la reiterazione del reato. Lui è molto provato da questo lungo periodo dietro le sbarre, si professa innocente ed è convinto di poter dimostrare sua estraneità ai fatti", conclude l'avvocato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nascosta nell'auto della collega, rinviato il processo del comandante della polizia locale

MilanoToday è in caricamento