Tentativo di violenza sessuale in porta Garibaldi: 31enne verso processo immediato

L'uomo era già stato accusato per lo stesso reato nel 2017

L'aggressione sulle scale dal video a circuito chiuso

La procura di Milano ha chiesto per il 31enne che lo scorso 20 luglio ha tentato di violentare una ragazza in stazione Porta Garibaldi un processo con rito immediato, ovvero senza udienza preliminare. La domanda verrà inoltrata al gip nel corso delle settimane a venire dal pm Ilaria Perinu, che conduce le indagini insieme al procuratore aggiunto Letizia Mannella. Dallo scorso venerdì l'uomo, che dovrà rispondere del reato di violenza sessuale, si trova in carcere.

Il 31enne responsabile delle molestie, un nigeriano senza fissa dimora che nel 2017 era già stato accusato di violenza sessuale, lo scorso 20 luglio, alle 5 del mattino, aveva cercato di forzare a un rapporto sessuale una 25enne, che si trovava alla stazione di Porta Garibaldi in attesa del treno che l'avrebbe riportata a casa dopo il lavoro. La ragazza, avvicinata una prima volta all'esterno della stazione, era riuscita inizialmente a fuggire al suo aggressore grazie alla presenza di alcuni passanti. Poi, nuovamente approcciata e bloccata all'interno del passante ferroviario, si era divincolata utilizzando uno spray urticante che aveva nella borsa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La dinamica dell'aggressione, oltre che attraverso la testimonianza della giovane vittima, è stata ricostruita anche grazie alle immagini del video di sorveglianza. Dieci giorni dopo il tentativo di violenza, poi, l'uomo è stato identificato proprio nella stazione Garibaldi da un agente della polizia ferroviaria in borghese, che aveva appena terminato il suo turno. La polizia ha proceduto quindi ad arrestare il 31enne, che nel novembre del 2017 aveva già ricevuto una denuncia per violenza sessuale per essersi strusciato contro una donna su un treno della linea Milano-Lecco. L'uomo, a cui lo Stato aveva rifiutato la richiesta di permesso di soggiorno per motivi umanitari, aveva presentato ricorso ed era in attesa dell'esito della procedura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento