rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Professore del Beccaria sospeso per sospetta violenza sessuale

Il professore avrebbe convinto una sua giovane studentessa 17enne ad appartarsi con lui per ben due volte. La giovane aveva denunciato il fatto al preside con una lettera. L’uomo è ora iscritto nel registro degli indagati per violenza sessuale e truffa, per essersi dato fintamente malato

Uno dei primi episodi, che avrebbero portato il professore del Beccaria alla sospensione per violenza sessuale, sarebbe avvenuto il marzo scorso: l’uomo avrebbe attirato la ragazza in questione in un’aula vuota, per invitarla a fare del sesso. Il resto dei suoi compagni erano impegnati con l’ora di religione.

La studentessa ha denunciato l’accaduto al preside con una lettera, in cui la giovane confessava di aver ricevuto attenzioni “speciali” dal docente fin dal 2007. In un'altra occasione la giovane era stata attirata dal professore a casa sua con la scusa di darle ripetizioni di greco e latino, la sua materia.

Al momento l’uomo è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di violenza sessuale aggravata, per via del suo ruolo educativo e per truffa, perché dopo l’avvio di una indagine interna alla scuola sulla faccenda, si era dato malato.

Aggiornato alle 16.57 del 14 settembre

Un professore del liceo classico “Beccaria”, uno degli istituti storici di Milano, è stato sospeso dal suo incarico per due mese, perché sospettato di aver molestato una studentessa di 17 anni.

La misura è stata decisa dal giudice per le indagini preliminari. Le indagini sono ora in corso per capire se le attenzioni dell’insegnante fossero rivolte anche ad altre studentesse.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Professore del Beccaria sospeso per sospetta violenza sessuale

MilanoToday è in caricamento