Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Concorsi truccati, perquisite le case di tre professori della Bocconi

I militari della gdf hanno eseguito ieri alcune perquisizioni negli studi e nelle abitazioni di 3 docenti universitari milanesi, di Bocconi e Statale

I militari della Guardia di Finanza hanno eseguito nella tarda giornata di ieri alcune perquisizioni negli studi e nelle abitazioni di tre docenti universitari milanesi, tra cui un professore dell'Università Bocconi, che risulterebbero coinvolti in una inchiesta della Procura di Bari su alcuni concorsi pubblici truccati attraverso un meccanismo di accordi e scambi di favore.

I PROFESSORI COINVOLTI - In particolare, i finanzieri, coordinati dalla Procura di Bari che per le perquisizioni si è avvalsa della collaborazione dei colleghi milanesi come presenza di garanzia, stanno effettuando perquisizioni a carico di Giuseppe Ferrari, ordinario di Diritto pubblico e comparato dell'Università Bocconi, e dei professori Giuseppe Casuscelli e Enrico Vitali, entrambi docenti di Diritto canonico ed ecclesiastico all'Università statale di Milano.

L'INCHIESTA - L'inchiesta, a quanto si è appreso, vede al centro il reato di associazione per delinquere finalizzata anche alla corruzione. Sarebbero coinvolti più di una decina di professori universitari, che avrebbero manipolato l'esito di molteplici procedure concorsuali pubbliche bandite attraverso accordi, scambi di favore, sodalizi e patti di fedeltà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi truccati, perquisite le case di tre professori della Bocconi

MilanoToday è in caricamento