rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Trecento profughi accolti dalla Cri al Parco Nord

Provengono dalla Libia i circa 300 profughi in transito al Centro Polifunzionale d'emergenza della Croce Rossa del parco Nord di Milano. Formigoni: "Non possiamo escludere altri arrivi". Polemico Caputo (Pd)

Provengono dalla Libia i circa 300 profughi in transito al Centro Polifunzionale d'emergenza della Croce Rossa del parco Nord di Milano. I migranti, per la gran parte uomini (solo 10 le donne) di origine africana e asiatica, spiega la Cri in una nota, sono arrivati al Centro Polifunzionale d'emergenza della Croce Rossa del parco Nord alle 10 a bordo di 7 pullman provenienti dal CARA di Bari dove da alcuni giorni soggiornavano per l'espletamento delle pratiche di richiesta di asilo politico.

LO SMISTAMENTO - La gran parte di loro accolti dagli operatori della Croce Rossa della provincia di Milano, dai funzionari della Protezione Civile della Regione Lombardia e da quelli della Prefettura, dopo essere stati rifocillati con generi di conforto presso lo stesso Centro Polifunzionale, sono ripartiti poco dopo a bordo di mezzi della Protezione Civile per alcune strutture di accoglienza dislocate su tutto il territorio regionale. La restante parte lo farà nelle prossime ore dopo aver consumato il pranzo servito dai volontari della Divisione Emergenza e Protezione Civile del Comitato provinciale Cri di Milano.

"NUOVI ARRIVI" - E dopo il loro arrivo «non si possono escludere» nuovi arrivi. Lo ha detto il presidente della Regione Roberto Formigoni a margine di un incontro a Palazzo Lombardia. «È chiaro - ha spiegato - che la situazione nel Sud del Mediterraneo è in ebollizione, in continua evoluzione, quindi dobbiamo essere pronti eventualmente a fronteggiare nuovi arrivi, siamo in grado di farlo, ma tutti speriamo che non ce ne siano o che siano limitati». In merito agli ultimi arrivi il governatore ha invece precisato che per l'accoglienza è stato utilizzato «il metodo di sempre» attraverso la sistemazione «in piccoli nuclei nel vasto territorio della Regione». «Non ci sono problemi nè criticità - ha concluso - perchè il lavoro fatto dalle nostre strutture sta funzionando perfettamente».

Accoglienza profughi Milano - Immagini Cri

"DISASTRO DEL GOVERNO" - Sugli arrivi è intervenuto anche Roberto Caputo, consigliere comunale del Pd e candidato alle Comunali: «Il totale disastro organizzativo e l'approssimazione del Governo romano nell'affrontare l'emergenza profughi stanno ricadendo, come avevamo preannunciato, su Milano. Di fronte a tutto ciò il Comune si sta rivelando assente e incapace di fronteggiare la situazione, nella solita logica di far scoppiare l'emergenza, per poi cavalcarla ai fini elettorali. Ringraziamo la Casa della Carità e la Croce Rossa che si stanno attrezzando per ospitare i profughi, evitando così che le condizioni attuali possano degenerare. La Moratti presa dalla campagna elettorale e dai continui e scomposti attacchi al suo avversario Pisapia, dimostra ancora una volta di non sapere come fare il sindaco e di come si governa una grande città come Milano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trecento profughi accolti dalla Cri al Parco Nord

MilanoToday è in caricamento