rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Cronaca Musocco / Viale Alcide de Gasperi

Campo Base di Expo: ospiterà un centinaio di profughi

Lo ha confermato il prefetto di Milano: «È una situazione d'emergenza». Contrario il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni: «Credo che sia un errore»

Il campo base di Expo ospiterà i profughi. La notizia è stata confermata dal prefetto di Milano Alessandro Marangoni, sottolineando che si tratta di una situazione di emergenza. In totale arriveranno un centinaio di migranti e l'accoglienza sarà gestita dalla Croce Rossa.

Il campo base di Expo non si trova all'interno dell'ex sito espositivo, ma sul comune di Rho. È un'area di 13 mila metri quadrati, allestita negli scorsi mesi per ospitare chi ha costruito Expo e poi chi ci ha lavorato, comprese alcune forze dell'ordine provenienti da lontano. In totale dispone(va) di 660 posti mensa e 500 camere.

I profughi arriveranno nei prossimi giorni. Una notizia simile era stata pubblicata nel novembre 2015 da Il Giornale. In quel caso fu smentita dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia e dal primo cittadino di Rho Pietro Romano.

Contrario Maroni. «Credo che sia un errore. Prendo atto di questa decisione, non ho alcun potere per impedirla, ma ho fatto presente la mia totale contrarieta», ha dichiarato il presidente della Lombardia conversando con i giornalisti al termine di Dillo alla Lombardia. Il governatore ha detto di essere rimasto stupito: «Pare che il Prefetto di Milano, che stimo e conosco bene, abbia preso questa decisione in base a un accordo intercorso con l'ex commissario Expo Giuseppe e non con la società. Mi riservo di verificare, ma se fosse così, non sarebbe una cosa accettabile».

Il governatore ha poi ribadito che Regione si sta «impegnando molto sull'area Expo per evitare il degrado e le occupazioni abusive e per evitare che succeda quello che accadrebbe se venissero mandati lì gli immigrati. Al contrario, noi abbiamo messo risorse e fatto programmi. Valuteremo, ma non cambio idea: quella è un'area che deve rimanere viva da qui a quando si aprirà il cantiere del post Expo».

L'ex commissario di Expo e candidato sindaco di Milano Giuseppe Sala ha replicato: «Meglio sarebbe stato che Maroni avesse fatto prima le sue verifiche, magari sentendo il rappresentante della Regione nel cda di Expo 2015. Ma forse mi chiama indebitamente in causa solo per fare un po' di baccano elettorale. Comunque confermo che, nel corso del 2015, avevo portato la richiesta informale della Prefettura al cda di Expo, e lo stesso consiglio aveva preferito rinviare qualsiasi decisione sull'utilizzo del campo base. Da quel momento non ho più sentito parlare dell'argomento».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campo Base di Expo: ospiterà un centinaio di profughi

MilanoToday è in caricamento