rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

In arrivo 600 profughi: e potrebbe essere emergenza posti letto

A Milano si paventa una "guerra tra poveri": nel Piano Antifreddo, infatti, dovranno essere contemplati non solo i senzatetto meneghini, ma anche una nuova ondata di profughi da Lampedusa

Un'emergenza umanitaria silente, mentre mezz'Italia affoga sotto l'acqua. Ma Milano potrebbe ben presto fare i conti con una situazione non proprio ideale per quanto riguarda l'immigrazione. 

In città, infatti, dovrebbero arrivare tra i 600 e gli 800 profughi provenienti da Lampedusa. La notizia non è ufficiale, ma sembra che il Comune abbia dato l'assenso all'accoglienza. Questo mentre si sta predisponendo a Palazzo Marino il Piano Antifreddo, un protocollo di azioni per evitare che gli homeless siano sorpresi da gelide notti invernali. 

Con l'arrivo degli immigrati, infatti, i senzatetto "cittadini" potrebbero essere costretti a cedere i giacigli a chi arriva da lontano. Di colpo, così, potrebbero trovarsi 500 posti letto in meno. "Nonostante siamo a una settimana da via - spiega a Il Giorno Weinar Molteni, 40 anni, ex clochard "inventore" del sodalizio "Clochard alla riscossa" - il Piano (che dovrebbe scattare il 15 novembre, ndr) è del tutto campato in aria, non si sa quale siano le ronde in circolazione, i posti letto restano insufficienti e non risolutivi, se si va avanti così quest'anno sarà un disastro per i 5mila senzatetto di Milano".  

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In arrivo 600 profughi: e potrebbe essere emergenza posti letto

MilanoToday è in caricamento