rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca Duomo / Piazza Fontana

Il cardinale alle parrocchie: "Trovate spazi per ospitare i profughi"

Angelo Scola chiede ai politici di cambiare le norme: troppo tempo per accogliere o respingere le domande per i richiedenti asilo. E aggiunge: "Si permetta loro di fare lavoro volontario"

L'emergenza dei profughi e dei migranti non si ferma. Le strutture sono sempre piene: e così Angelo Scola, cardinale di Milano, ha rivolto un appello ai sacerdoti della diocesi affinché si mobilitino per dare accoglienza. La diocesi stessa ha messo a disposizione sei immobili per 130 posti. Ma non bastano. Così Scola ha chiesto ai parroci di trovare spazi temporanei, anche piccoli. La Caritas si occuperà direttamente di gestire questa accoglienza, in modo che le parrocchie non debbano sobbarcarsi direttamente i costi. 

Scola non si è limitato a questo: ha anche "rintuzzato" la politica sui nodi al pettine, come la lunghezza esasperante per rilasciare i documenti e analizzare la situazione delle singole persone. Così come sulla norma che limita fortemente per i richiedenti asilo la possibilità di lavorare o fare volontariato. "Perché non si può permettere che i migranti ospiti, su base volontaria, possano partecipare con il loro lavoro alle esigenze della comunità?", ha chiesto il cardinale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il cardinale alle parrocchie: "Trovate spazi per ospitare i profughi"

MilanoToday è in caricamento