menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Siriani in centrale (Twitter, Milena Santerini)

Siriani in centrale (Twitter, Milena Santerini)

Profughi, scontro Salvini-Majorino. "Cretino, dimettiti", "Usi i siriani per i voti"

Continua la polemica sui profughi dalla Siria in centrale. Domenica mattina Salvini affonda dal palco di Pontida e Majorino replica

I profughi siriani in stazione centrale continuano ad essere protagonisti (loro malgrado) di polemica politica a Milano e in Lombardia. Domenica mattina, durante il raduno leghista a Pontida (Bergamo), il segretario federale Matteo Salvini ha rincarato la dose, chiedendo le dimissioni dell'assessore milanese alle politiche sociali Pierfrancesco Majorino che, sabato, aveva dato "dell'infame" a Salvini.

Sabato mattina, il segretario della Lega si era recato in centrale: aveva poi diramato una nota per affermare che lo spettacolo visto è "indegno di un Paese civile" e aveva chiesto cosa stanno facendo il comune di Milano e il governo sui profughi, accusando anche l'operazione "Mare Nostrum" (messa in atto dal governo per salvare vite in mare) di essere la principale responsabile della situazione dei profughi stessi. Majorino aveva risposto, su Facebook, accusando Salvini di cercare soltanto qualche voto in più e di essere "un infame".

Il comune di Milano, che dall'inizio dell'emergenza ha garantito a oltre cinquemila profughi l'accoglienza, ha intanto trovato altri 280 posti, soprattutto per i bambini gravemente ustionati.

Dal palco di Pontida, domenica mattina, Salvini ha risposto a Majorino definendolo "un cretino" e affermando che, "se non è capace di fare l'assessore, non deve insultare nessuno ma dimettersi". Immediata la replica di Majorino: "Sapere che Salvini mi dà del cretino e che la folla della Lega applaude, per me è motivo di soddisfazione. Salvini si faccia la sua campagna elettorale e gli auguro di prendere le sue preferenze visto che sta usando i siriani per questo. Mi preouccupa molto di più la totale assenza del governo sia nell'accoglienza sia nella politica estera: queste persone hanno bisogno di un permesso temporaneo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento