Cronaca

Piccoli progetti di riqualificazione: soldi dalla rete e poi anche dal comune

Le idee che sono riuscite a raccogliere almeno il 50% dei fondi attraverso il web

Cascina Torrette (foto Marco Menghi - Mare culturale urbano)

Sette interventi di riqualificazione urbana verranno finanziati da Palazzo Marino dopo essere riusciti a raccogliere, in un mese e mezzo, il 50% del denaro necessario con il "crowfunding", il finanziamento dal basso, attraverso una piattaforma web. L'idea era stata lanciata da Cristina Tajani, assesssore allo sviluppo economico, e riguardava otto progetti in tutto.

Dopo una "scrematura" effettuata dall'assessorato, per tenere vivi soltanto quei progetti che avessero una vera e propria finalità sociale e collettiva, si è partiti con la raccolta dei fondi attraverso un portale specializzato. E' molto piaciuto, in rete, "Le isole di Wendy", definito come "un arcipelago di isole dedicato alle donne e alle loro famiglie". O, in altri termini, una serie di spazi dedicati alle donne, ad esempio quelle che hanno avuto una gravidanza e hanno bisogno sia di solidarietà femminile sia di riqualificarsi per trovare un lavoro. Il progetto ha raccolto 30 mila euro.

Cascina Torrette di Trenno ha invece raccolto 28 mila euro abbondanti per realizzare servizi di utilità al quartiere: ci saranno isole digitali (per ricaricare biciclette e collegarsi al web in wifi), un forno, una casa dell'acqua. Sono circa 20 mila gli euro raccolti dai gestori degli orti di Quarto Oggiaro, che hanno proposto di trasformare uno spazio abbandonato in un campo di pomodori. Stessa cifra per l'apertura di due punti di informazione su baby sitter e assistenti familiari "condivise" (il progetto si chiama "Ti facilita la vita"), organizzati da diverse Onlus. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piccoli progetti di riqualificazione: soldi dalla rete e poi anche dal comune

MilanoToday è in caricamento