rotate-mobile
Cronaca Barona / Via Felice Lope de Vega

Ragazza segregata in casa e costretta alla prostituzione

E' stata liberata dai poliziotti, chiamati da lei stessa: era momentaneamente sola in casa. Arrestata la sfruttatrice

La polizia ha liberato una donna romena segregata in casa e costretta alla prostituzione. La ragazza veniva tenuta rinchiusa da alcuni giorni all'interno di un alloggio in via Lope de Vega (zona Famagosta): un'altra donna, l'aguzzina, la faceva uscire soltanto per accompagnarla a prostituirsi in strada.

Sabato la giovane è stata lasciata da sola per un po' di tempo e ne ha approfittato per telefonare alla polizia. Ma non parla italiano, così è stata messa in contatto con un interprete. Gli agenti si sono fatti descrivere che cosa vedeva dalla finestra per poter individuare l'alloggio esatto e poi si sono recati sul posto per liberarla.

Infine hanno atteso il ritorno della sfruttatrice per arrestarla.

Soltanto pochi giorni fa, è stata sgominata una banda dedita allo sfruttamento della prostituzione anche minorile: 19 gli arresti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza segregata in casa e costretta alla prostituzione

MilanoToday è in caricamento