Prostituzione nel centro massaggi, arrestata la soubrette e dj Kyra Kole

Sulla show girl ungherese, volto noto del mondo dello spettacolo, pesano le accuse di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione

La collaborazione musicale con i "Gemelli Diversi", la partecipazione al programma televisivo "Ciao Darwin", le serate come dj e i calendari sexy. Poi il centro massaggi e gli "affari d'oro", con un giro di soldi da 70mila euro l'anno, in Brianza. La dj e show girl di origine ungherese Kyra Kole è stata sottoposta a fermo di indiziato di delitto per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione, accusata di aver gestito un giro di ragazze nel centro benessere di via Amedeo Colombo a Carate Brianza.

Prostituzione nel centro massaggi

Un viavai insolito di clienti, insistente, soprattutto di uomini. E' stato questo a insospettire i residenti che hanno informato i carabinieri, invitandoli a indagare su quanto accadeva dietro le vetrate oscurate del centro benessere Body Olistico di via Amedeo Casati a Carate Brianza. Le indagini, condotte dalla Sezione Operativa della Compagnia di Seregno, sono iniziate immediatamente. Grazie alle riprese delle telecamere nascoste e alle intercettazioni, i carabinieri hanno potuto portare alla luce il giro di prostituzione presente nel centro massaggi e risalire all'attività della show girl trentaquattrenne. 

Video | Prostituzione nel centro massaggi

Le prestazioni del centro erano pubblicizzate su diversi siti di incontri dove, nonostante le immagini inequivocabili di corredo degli annunci, non si faceva mai riferimento esplicito a prestazioni sessuali. Nel centro benessere i prezzi riportati su un regolare listino variavano da 15 euro, per trattamenti localizzati, fino a 70 o 150 euro per i servizi "You and me" e i massaggi "tantra". Quello che avveniva davvero tra la massaggiatrice e il cliente però non veniva menzionato.

Secondo quanto ricostruito, dopo un contatto telefonico con i clienti, gli incontri avvenivano nei locali del centro massaggi brianzolo dove la show girl gestiva l'attività di diverse ragazze con cui poi divideva i proventi al 50%. Gli introiti venivano dichiarati al fisco solo in minima parte con riferimento alle partite iva di ogni singola massaggiatrice. La vera imprenditrice e "maitresse", registrata sulla carta come lavoratrice autonoma operante nell'ambito dei servizi alla persona, in realtà era la show girl. La donna infatti controllava attraverso telecamere posizionate nelle cabine e all'ingresso del centro l'attività delle ragazze a cui inviava anche messaggi per rendicontare i singoli appuntamenti. 

Show girl accusata di sfruttamento della prostituzione

Gli affari della nota dj ungherse in Brianza, secondo quanto ricostruito dalle indagini, sarebbero iniziate lo scorso dicembre 2018 per un giro d'affari stimato in 70mila euro l'anno. Per il centro massaggi adesso sono scattati i sigilli e sono stati sequestrati anche due conti correnti e varia documentazione. La soubrette è stata fermata e sottoposta a fermo dai carabinieri all'aereoporto di Malpensa.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

Torna su
MilanoToday è in caricamento