Cronaca Montenapoleone / Via Montenapoleone

Montenapo: protesta degli animalisti davanti a Hermès

È successo nella mattinata di martedì. Gli attivisti hanno manifestato contro lo sfruttamento della pelle di coccodrillo. Non si sono registrati incidenti

La protesta

Protesta degli animalisti in via Montenapoleone. Nella mattinata di martedì una dozzina di attivisti de «La loro voce - cani sciolti» ha manifestato davanti alla vetrine di Hermes contro lo sfruttamento della pelle di coccodrillo. «No moda sulla pelle degli altri» e «La crudeltà non è moda», recitavano alcuni cartelli in mano agli attivisti, molti dei quali truccati in modo da ricreare la pelle di coccodrillo. 

Hermès è nell’occhio del ciclone da fine giugno dopo che l’associazione animalista Peta (People for Ethical Treatment of Animals, ndr) ha filmato e pubblicato sul proprio sito immagini cruente relative all’allevamento, caccia e uccisione dei coccodrilli in alcune fattorie del Texas e dello Zimbabwe attribuendo alla casa di moda la responsabilità della produzione di quei pellami. 

In seguito alla diffusione delle immagini anche la cantante e attrice Jane Birkin, a cui dagli anni Ottanta è dedicata una delle borse del marchio, ha chiesto alla maison di rimuovere il proprio nome dalla Birkin Croco (versione realizzata in pelle di coccodrillo) finché non regolarizzerà le pratiche di lavorazione del pellame.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montenapo: protesta degli animalisti davanti a Hermès

MilanoToday è in caricamento