Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Porta Ticinese / Piazza XXIV Maggio

May Day Parade, i precari e i centri sociali in corteo a Milano: protesta in Darsena - Foto

Il corteo è partito alle quattro di pomeriggio in Darsena, dove alcuni manifestanti hanno incendiato una bandiera turca contro i provvedimenti anti immigrazioni presi da Erdogan

L'azione in Darsena - Foto da Fb Milano InMovimento

Tutti insieme contro la precarietà. Tutti uniti contro i muri che stanno nascendo in Europa. E’ partita alle quattro di domenica pomeriggio, da piazza XXIV maggio, la May Day Parade 2016, la classica manifestazione che precari e giovani dei centri sociali organizzano ogni anno per il 1 maggio. 

Prima della partenza si sono registrati brevissimi momenti di tensione per l’azione di alcuni antagonisti, una decina, che hanno acceso fumogeni in Darsena e buttato alcuni canotti in acqua.

Proprio in uno di questi è stata lanciata una bandiera turca in fiamme, come risposta ai nuovi provvedimenti anti immigrazione decisi dal presidente di Ankara, Erdogan. L’iniziativa è stata accompagnata da cori contro la chiusura delle frontiere in Europa e dal grido “No border”. 

Nulla di neanche lontanamente paragonabile, comunque, alla manifestazione dello scorso 1 maggio, quando il centro città fu messo a ferro e fuoco dalle violenze di alcuni manifestanti scesi in strada per ribadire il proprio “no” ad Expo nel giorno dell’inaugurazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

May Day Parade, i precari e i centri sociali in corteo a Milano: protesta in Darsena - Foto

MilanoToday è in caricamento