Cronaca

Funerali rimandati: c'è la protesta in comune

Gli addetti degli uffici decessi e funerali in protesta per il quarto sabato consecutivo

Funerali rimandati: questo il risultato di una protesta in atto nel settore mortuario del comune di Milano. Sabato 19 aprile, per il quarto sabato consecutivo, gli addetti (una ventina) hanno di fatto bloccato il servizio, riunendosi in assemblea. L'amministrazione sta riorganizzando due uffici (l'ufficio decessi e l'ufficio funerali) spostando però - secondo i lavoratori - soltanto due anziché quattro addetti dal primo al secondo.

Tutto parte dal presupposto che i cittadini debbano fare una doppia coda (in entrambi gli uffici) da snellire: solo che, in realtà, nessuno fa la doppia coda perché sono gli addetti dell'ufficio funerali a spostarsi nell'ufficio decessi per ottenere l'autorizzazione al seppellimento.

In attesa che si arrivi a una soluzione di compromesso, nei weekend (compreso quello pasquale) i funerali vanno a rilento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Funerali rimandati: c'è la protesta in comune

MilanoToday è in caricamento