rotate-mobile
Cronaca Duomo / Piazza San Babila

Le tre donne seminude e insanguinate in pieno centro a Milano

La protesta provocazione delle "Iene vegane" in vista della settimana della moda

Corpi insanguinati e cartelli per rendere ancora più chiaro il concetto. Sabato di protesta in pieno centro a Milano, teatro della "esibizione" delle attiviste di "Iene vegane", il gruppo animalista che da tempo si batte per la difesa dei diritti degli animali. 

Verso le 14, tre donne dell'associazione si sono ritrovate in piazza San Babila per protestare contro l'utilizzo di pelle, pellicce e lana in vista dell'imminente settimana della moda meneghina, che inizierà il prossimo 22 febbraio. 

Le manifestanti, coperte soltanto da delle pellicce e con i corpi macchiati di rosso, hanno esposto i cartelli "Fur is not fair" - la pelliccia non è giusta -, "Vera pelle, vera morte" e "Fake for animals' sake", chiedendo di utilizzare finte pelli per salvaguardare gli interessi degli animali. 

"La produzione di pellicce e pellame oltre a causare la morte di individui senzienti è una delle lavorazioni più inquinanti del pianeta dal momento che viene utilizzato il cromo", hanno spiegato dalle "Iene vegane" in una nota. "Per produrre un capo di pelliccia occorrono all'incirca 60 visoni che vengono fatti vivere in condizioni agghiaccianti: all'interno di una gabbia dove a malapena posso girare attorno a se stessi. Vengono uccisi - hanno concluso - tramite anossia per azione di gas inalati oppure con l'inserzione di un elettrodo nella bocca".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le tre donne seminude e insanguinate in pieno centro a Milano

MilanoToday è in caricamento