Cronaca Duomo / Piazza Cordusio

Milano: truffati da un venditore, famiglia chiede soluzione ad Unicredit

Il fatto

Cordusio

Curiosa protesta davanti alla sede di Unicredit, in piazza Cordusio a Milano: una famiglia nigeriana ha montato una tenda per chiedere la cancellazione del debito residuo e l'ipoteca da un appartamento che ha acquistato dopo essere stata truffata.

Tutto comincia nel 2006, quando Fred Odiase e sua moglie Patiente hanno comprato un appartamento a Carpendolo (Brescia) pagando 118mila euro. Mutuo approvato ma dopo aver pagato quasi 41mila euro, nel 2011 la famiglia scopre di essere stata raggirata: "Hanno acquistato solo il diritto di superficie e hanno pagato circa 70mila in più rispetto al suo valore reale - spiegano da Unicredit - per cui nel 2011 hanno smesso di pagare le rate".

La banca invia lettere di sollecito e la famiglia vince la causa contro i venditori, ricevendo dal giudice l'autorizzazione a rivalersi contro di loro per un risarcimento. "Ma quindici giorni fa è arrivata la lettera di pignoramento - continuano dalla banca - e si sono presentati all'ingresso con le tende. Abbiamo così scoperto finalmente la storia e offerto alla famiglia una soluzione: la cancellazione del debito residuo (di circa 100mila euro) e l'eliminazione dell'ipoteca. In cambio abbiamo chiesto il passaggio del credito che vantano nei confronti dei venditori. Hanno rifiutato tutte le offerte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano: truffati da un venditore, famiglia chiede soluzione ad Unicredit

MilanoToday è in caricamento