Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Via Imbonati

Torre via Imbonati: immigrati in protesta contro la sanatoria del 2009

Cinque persone, un cittadino argentino e 4 egiziani, stanno protestando da venerdì sulla Torre "ex Carlo Erba" contro la sanatoria sull'immigrazione del 2009. Il loro appello: "Permesso di soggiorno subito!Sanatoria per tutti"

Anche a Milano è scoppiata la protesta contro la legge sull'immigrazione. Attraverso l'occupazione di una sorta di luogo simbolo, la Torre 'ex Carlo Erba' di Via Imbonati, la ciminiera abbandonata di un'industria trasformata in un centro servizi.  La protesta va avanti da Venerdì scorso e gli immigrati che da quel giorno si trovano sulla torre del Maciachini Center sono 5,  un cittadino argentino e quattro egiziani. Hanno esposto striscioni che invocano e chiedono “sanatoria per tutti”, hanno trascorso la terza notte all'addiaccio sotto la pioggia battente e non sembra vogliano interrompere la protesta.

Anche qui come a Brescia, vengono contestate le pastoie burocratiche e le ambiguità del mondo imprenditoriale che rendono difficile la regolarizzazione. Sotto la torre invece, un presidio di manifestanti sotto un improvvisato tendone, guidato da un gruppo di immigrati perlopiù di origine africana e sudamericana. Le zone di Piazzale Maciachini e Via Imbonati si trovano al centro delle polemiche dopo l'introduzione dell'ordinanza della giunta Moratti che obbliga negozi e phone center a chiudere alle 22.00, bar e banchi di Kebab alle 24.00.

Il “Comitato immigrati Milano” ha organizzato per domenica prossima una manifestazione sotto la Torre. L'appello è “Ora siamo stanchi: permesso di soggiorno subito!”. Gli immigrati si sentono truffati da una sanatoria, quella del 2009, che si rivolgeva solo a colf e badanti, escludendo così la maggior parte delle persone.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre via Imbonati: immigrati in protesta contro la sanatoria del 2009

MilanoToday è in caricamento