Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca Monforte / Via Vivaio

Protesta dei tassisti a Milano contro la concorrenza sleale come Uber: traffico in tilt

La manifestazione è stata realizzata mentre una delegazione veniva ricevuta in Prefettura

Immagine di repertorio

Un centinaio di tassisti milanesi aderenti a tutte le sigle sindacali del settore ha effettuato un presidio con blocco del traffico in largo 11 settembre 2001, in via Vivaio, a Milano, mentre una loro delegazione veniva ricevuta nella vicina Prefettura.

L’iniziativa, che si è tenuta tra le 11 e le 13 di martedì, è stata messa in atto per protestare “contro la deregolamentazione del settore e la concorrenza sleale da parte delle multinazionali come Uber”, in vista dello sciopero generale indetto per il 21 novembre prossimo e che culminerà con una manifestazione nazionale a Roma.

“Queste iniziative di protesta sono destinate a ripetersi – hanno avvertito i tassisti – fino a quando il Governo non darà risposta agli impegni presi nel rispetto dei lavoratori del settore, del servizio pubblico e del basilare principio di leale concorrenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta dei tassisti a Milano contro la concorrenza sleale come Uber: traffico in tilt

MilanoToday è in caricamento