menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La protesta dei tassisti (foto Mesa Paniagua)

La protesta dei tassisti (foto Mesa Paniagua)

Ancora proteste dei tassisti: fumogeni e bombe carta in piazza Scala

Ancora tassisti sul piede di guerra per la "vicenda Uber". Davanti al Comune lancio di fumogeni ed esplosione di bombe carta

Ancora tassisti sul piede di guerra per la "vicenda Uber", l'app che permette di avere un'auto con autista "saltando" il servizio taxi.

Nel pomeriggio di lunedì 10 febbraio hanno protestato con forza in piazza Scala, con il lancio di fumogeni e bombe carta. Ci sono un centinaio di manifestanti; decine i taxi parcheggiati davanti al Comune. In molti urlano "Dimissioni!".

«La vicenda Uber rappresenta una palese violazione di tutte le regole. Abbiamo chiesto all'amministrazione di fare chiarezza ma non c'è stata nessuna risposta», dice l'europarlamentare Carlo Fidanza (FdI). «Ci schieriamo in difesa dei tassisti che svolgono regolarmente il servizio e chiedono di poter continuare a farlo. Per questo è stata presentata anche una interrogazione parlamentare a firma dell'onorevole Giorgia Meloni», spiega Fidanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento