menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ordinanze Imbonati-Comasina: ecco le prime multe

Ad essere multati per 450 euro, tre centri massaggi di via Imbonati, Rossi e Astesani aperti dopo le 20, un kebab (aperto dopo le 24), un phone center (aperto dopo le 22) di via Rossi e un autonegozio di piazzale Maciachini

Il bilancio della prima giornata di entrata in vigore del provvedimento sindacale per i controlli nell'area Imbonati-Comasina-Maciachini, ammonta a 7 multe "dimostrando un sostanziale rispetto da parte dei commercianti".

L'ordinanza riguardava alcuni esercizi interessati dall'anticipazione dell'orario di chiusura, soprattutto quelli che finora hanno goduto di totale "deregulation",luoghi che potendo stare aperti indiscriminatamente tutta notte, si sono spesso trasformati in centri a luci rosse, dormitori per clandestini, poli di attrazione per liti o spaccio o per attività ambigue e illegali, come ad esmpio,centri massaggi, Internet point e phone center.

Ad essere multati per 450 euro, tre centri massaggi di via Imbonati, Rossi e Astesani aperti dopo le 20, un kebab (aperto dopo le 24), un phone center (aperto dopo le 22) di via Rossi e un autonegozio di piazzale Maciachini gestito da un ucraino doppiamente sanzionato in quanto vendeva bevande d'asporto in vetro dopo le 20 (450 euro) e per l'inosservanza al divieto di svolgere attività di vendita e somministrazione in forma itinerante (1000 euro).
Nel corso delle ispezioni da parte di 14 agenti della Polizia Locale, coordinati da due ufficiali, 5 clandestini sono stati fotosegnalati in quanto privi di permesso di soggiorno e invitati a presentarsi in Questura.

"Decisamente fuori luogo - afferma il vice Sindaco e assessore alla sicurezza De Corato -le rimostranze di Epam che si trova a difendere attività etniche che creano problemi di pubblica sicurezza. A meno che dietro questo polverone che si vuole sollevare ci siano altri interessi. Ovvero quelle delle lobby delle discoteche. Un'altra anomalia. Perché anticipare di due ore la chiusura in alcune zone a rischio è un provvedimento ragionevole."


"Basterebbe ricordare - continua De Corato - che uno dei locali multati nei giorni scorsi, il Karma, che inutilmente ha tentato un ricorso al Tar sul provvedimento, dal 2001, a causa di frequenti risse, ha avuto per ben 5 volte la sospensione della licenza da parte della Questura. Per fatti accaduti presso quella discoteca sono state inoltrate 5 denunce ai carabinieri solo nel 2010".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    La Lombardia potrebbe diventare zona gialla, sostiene Fontana

  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento