Cronaca

"The assassination of Gianni Versace", no alla pubblicità sulle impalcature del Duomo

I cartelloni pubblicitari della serie tv sull'omicidio dello stilista non sono adatti alla cattedrale

Una delle pubblicità della serie

Le strade di Milano nei prossimi giorni verranno invase dalle pubblicità su "The assassination of Gianni Versace", serie tv in onda su Fox Crime dal prossimo 19 gennaio che racconta la storia dell'omicidio dello stilista avvenuta il 15 luglio 1997 a Miami per mano di Andrew Cunanan. E i manifesti avrebbero dovuto ricoprire anche le impalcature laterali del Duomo, ma poi è arrivato il dietrofront della Veneranda Fabbrica. Tradotto: immagini e messaggio non sono in linea con i valori che la cattedrale rappresenta. 

A influire sulla decisione le pose osé della protagonista (Penélope Cruz) e il linguaggio della serie "crime" e "assassination". La somma di questi elementi, come anticipato da Italia Oggi, avrebbe fatto scattare il "No". Non è la prima volta che una pubblicità viene bocciata dalla Veneranda Fabbrica: ogni volta che c'è una proposta di affissione sulle impalcature della cattedrale la fabbriceria si riserva di esaminare il bozzetto. E in questo caso la Fabbrica avrebbe chiesto a Fox Crime di modificare il cartellone per renderlo più adatto alle impalcature, modifiche rifiutate dalla Fox.

Non è la prima "tegola" che cade sulla serie tv con Édgar Ramírez e Penélope Cruz, nei giorni scorsi la famiglia dello stilista prese le distanze definendola "non autorizzata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"The assassination of Gianni Versace", no alla pubblicità sulle impalcature del Duomo

MilanoToday è in caricamento