menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Folle rissa in strada: due pugili prendono a pugni una mamma e il figlio dopo un sorpasso

La coppia di ex pugili dovrà rispondere anche di violenza privata e lesioni personali plurime

Un sorpasso azzardato a forte velocità. Una reazione tutto sommato pacifica a suon di clacson da parte di chi, per questa manovra azzarda, aveva temuto di fare un incidente. E la conseguente spedizione punitiva contro chi aveva osato protestare. I protagonisti - gli aggressori - sono due ex pugili pregiudicati: le vittime sono una donna di 42 anni e suo figlio di 17 anni, presi a schiaffi e pugni dai due energumeni.

Una storia che arriva dalla Brianza. Siamo sulla Strada Statale 36, altezza Briosco (Mb), in direzione Sud. Il diverbio comincia quando la donna reagisce ad un pericoloso sorpasso sulla destra: suona il clacson e lampeggia. La reazione del conducente dell'auto è imprevedibile e violenta. Non potevano sopportare il mancato silenzio della donna. Così hanno accostato la loro auto, una Volkswagen Golf grigia, e dopo aver spaccato il finestrino dell'utilitaria della famiglia con un pugno, hanno aggredito il ragazzo con un gancio sul volto e la donna con uno schiaffo. Riporterà cinque giorni di prognosi lei, e sette giorni il figlio.

Grazie alle dichiarazioni delle vittime, gli agenti della polizia stradale di Seregno rintracciano la Golf, nella stessa serata. L'auto era intestata ad un cittadino incensurato residente nel milanese ma l'uomo non era alla guida della vettura e non collabora con gli agenti.

Altre indagini permettono di ritrovare il reale conducente. D. M., di anni 40, pluripregiudicato residente a Milano. L'uomo ammette di essere uno degli aggressori, dopo un'iniziale resistenza. In meno di 24 ore, i poliziotti trovano il complice D. P. C., pregiudicato 41enne di Milano.

La coppia di ex pugili dovrà rispondere di violenza privata, lesioni personali plurime, danneggiamento aggravato e favoreggiamento personale: per il momento sono solo indagati e restano in libertà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Come sarà il nuovo piazzale Loreto

Coronavirus

Vaccini ai lombardi fino a 49 anni: probabile prenotazione da fine maggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento