rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Corvetto / Piazzale Gabriele Rosa

Cerca di ingoiare 8 dosi di hashish, pusher "salvato" e arrestato

Il protagonista è un 22enne egiziano "seguito" dai poliziotti del commissariato Mecenate

Cerca di ingoiare otto dosi di hashish, nascosto dalla mascherina, nel tentativo di farsi trovare "pulito" dagli agenti di polizia che lo stanno interrogando. Finisce che deve chiedere una mano agli stessi poliziotti perché il "rospo" da ingoiare non era mica facile. È finito in manette.

Il protagonista di questa scena è un 22enne egiziano, "seguito" dai poliziotti del commissariato Mecenate. Gli stessi che quando lo vedono passeggiare lunedì mattina in piazzale Rosa, in zona Corvetto a Milano, decidono di capire meglio perché fosse lì. E decindono di fargli "due" domande.

Gli agenti notano che il tono di voce del ragazzo è diverso dal solito. Cose se avesse, appunto, qualcosa in bocca. Così, gli fanno togliere la mascherina e sorpresa: tra lingua e denti ha esattamente otto dosi di stupefacente che cerca di mandare giù. Per fortuna - della sua salute - è stato scoperto e arrestato per spaccio dai poliziotti che gli hanno dovuto dare subito dell'acqua per risciacquare la bocca. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di ingoiare 8 dosi di hashish, pusher "salvato" e arrestato

MilanoToday è in caricamento