rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Quarto Oggiaro

Quarto Oggiaro, il postino non bussa più: trecento famiglie senza posta

I condomini di via Lopez 8 da oltre un mese e mezzo non ricevono la corrispondenza. E Poste e il Comune si accusano a vicenda

Il Comune incolpa Poste. Poste incolpa il Comune. E nel balletto di responsabilità e accuse reciproche, trecento famiglie di via Lopez 8, a Quarto Oggiaro, da un mese e mezzo non ricevono la corrispondenza. A denunciare l'incredibile situazione è il sindacato di inquilini Sunia, che auspica che il disservizio venga presto cancellato. 

L'incubo del condominio di via Lopez 8 è cominciato a marzo 2014, quando la portinaia ha terminato il proprio contratto e ha "abbandonato" il palazzo. Ad oggi - racconta il Sunia - nonostante la raccolta firme dei condomini per riconfermare la ex portinaia, la donna non è stata ancora sostituita. E senza portinaia, a quanto pare, è impossibile ricevere la corrispondenza. 
 
"Da un lato Poste - spiega il Sunia in un comunicato - attraverso il postino di zona attribuisce la responsabilità del mancato recapito all’assenza della portinaia, in quanto la numerosa e complessa composizione del condominio non permetterebbe il recapito della corrispondenza. Dall’altro - però - il Comune scarica su Poste le colpe".
 
"Il risultato - conclude il sindacato degli inquilini - è che migliaia di lettere, raccomandate e bollettini restano in attesa di essere consegnate. Tutto ciò è inammissibile".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarto Oggiaro, il postino non bussa più: trecento famiglie senza posta

MilanoToday è in caricamento