Quote latte, mazzette a funzionari e politici: perquisiti uffici Lega Nord

L'inchiesta delle fiamme gialle milanesi parte dal crack da 80 milioni della cooperativa "La Lombardia": alla perquisizione in via Bellerio presenti Bossi e Maroni

La Lega di via Bellerio (foto Tm News/Infophoto)

La Guardia di finanza di Milano, su ordine del pm Maurizio Ascione, ha perquisito le sedi di Milano (via Bellerio) e Torino della Lega Nord nell'ambito dell'inchiesta per bancarotta e corruzione con al centro presunte irregolarità sulle quote latte (la quantità stabilita dall'Europa di latte per ogni produttore) tra lunedì e martedì 16 gennaio.

Umberto Bossi e Roberto Maroni (segretario federale) erano presenti, da quanto si è saputo, quando sono avvenute le perquisizioni (anche il figlio di Umberto, Renzo, è stato sentito dai finanzieri). I rappresentanti del Carroccio avrebbero sollevato la questione dell'immunità parlamentare su alcuni uffici delle sedi del partito perché sono di pertinenza di alcuni parlamentari e quindi la Gdf non ha potuto acquisire il materiale presente in quegli uffici.

L'inchiesta era partita dalla bancarotta della cooperativa di agricoltori milanesi 'La Lombarda' (in passato è stato condannato per il crack il legale rappresentante) e poi gli inquirenti hanno allargato le indagini su presunti episodi corruttivi, arrivando ad indagare anche in Piemonte.

In passato sono stati sentiti a verbale dal pm anche gli ex ministri dell'Agricoltura Galan e Zaia, oltre all'ex presidente dell'Agenzia per le erogazioni per l'agricoltura, Dario Fruscio e all'ex capo di gabinetto del ministero delle Politiche Agricole, Ambrosio. Gli inquirenti stanno indagando in particolare sui rapporti commerciali tra 'La Lombarda' e altre società. Per il momento è stato notificato un decreto di perquisizione presso terzi, senza informazioni di garanzia per gli indagati.

Le fiamme gialle hanno acquisito materiale informatico e cartaceo. L'inchiesta parte da un buco da 80 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oltre alla bancarotta, gli inquirenti ipotizzano anche la corruzione perché, da quanto si è saputo, si sospetta di presunti versamenti di mazzette a funzionari pubblici e politici per interventi sia ministeriali che legislativi a favore degli agricoltori per ritardare i pagamenti sulle quote latte da versare all'Unione Europea.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia: +118 contagi, +5 morti, aumentano ancora ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento