Ricette contraffatte per acquistare oppioidi in farmacia: fermato un uomo

I farmaci vengono comprati dietro prescrizione falsa per poi essere rivenduti

Farmacia (repertorio)

Stava tentando di acquistare sei scatole di oppiodi sintetici con una ricetta falsa quanto è stato fermato dai carabinieri. È quanto accaduto a un 66enne di nazionalità egiziana nella mattinata del 25 agosto. L'uomo era entrato in una farmacia di Cerro al Lambro, nel Milanese, chiedendo di ritirare i farmaci che aveva ordinato il giorno prima. Le medicine, che contenevano sostanze imparentate con la morfina e l'eroina, sarebbero state destinate al racket dei farmaci che alcuni gruppi nordafricani stanno diffondendo tra i giovani. 

Quello delle prescrizioni contraffatte è un metodo che consente ai malviventi di smerciare sul mercato nero questo tipo di medicine, utilizzate normalmente per la terapia del dolore e causa di una fortissima dipendenza. Lo scrive Gianni Santucci sul Corriere, evidenziando il tempestivo intervento dei due militari per sventare il tentativo di acquisto del 66enne, che era già ricercato per evasione dai domiciliari ed è quindi stato arrestato. Ad allertare le forze dell'ordine la farmacista, che quando l'uomo di era presentato il giorno prima, aveva notato che la ricetta non era autentica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella stessa farmacia di Cerro al Lambro lo scorso 20 luglio si erano presentate altre due persone, sempre con ricette false, cercando di comprare alcune confezioni di una medicina contenente ossicodone, un altro oppioide. Come l'egiziano, i due uomini (un italiano e un uruguayano, entrambi 41enni) sono stati denunciati. In tutti e due i casi le prescrizioni provenivano da un ricettario che era stato rubato a un medico dell'ospedale gaetano Pini lo scorso dicembre. Casi analoghi sono stati riscontrati dai carabinieri a San Donato - dove nel 2017 due iracheni erano stati trovati a vendere farmaci fuori dalle scuole di Segrate e Peschiera - e nella farmacia Caiazzo - nella quale si muovevano alcuni spacciatori di oppioidi sintetici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • Incidente a Milano, terribile schianto in pieno centro: gravissimo un ragazzo

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Orrore per una mamma di Milano, violentata e picchiata davanti ai suoi bimbi: un arresto

  • Milano: folle fuga dei rapinatori contromano, i poliziotti li prendono a schiaffi e calci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento