rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Racket dei funerali, il comune chiede 10 miloni di danni

E' la richiesta formulata giovedì in processo. Imputate 24 persone tra rappresentanti di pompe funebri e infermieri. Si sospetta un "giro" di tangenti e turbativa del libero commercio

Il comune di Milano chide più di 10 milioni di euro di danni ai 24 imputati nel processo sul racket dei funerali. La richiesta è stata formulata giovedì mattina dal legale del comune. Il pm Grazia Colacicco aveva chiesto 24 condanne fino a 3 anni e mezzo di carcere. Gli imputati sono rappresentanti di 19 agenzie di pompe funebri e infermieri di diversi ospedali.

L'accusa è pesante: ci sarebbe stato un "mercato delle salme" per accordarsi su chi doveva proporsi di volta in volta per il funerale. L'inchiesta, partita nel 2008, verte sulle ipotesi di corruzione e turbativa della libertà di commercio. "C'è stata una lesione della pubblica funzione del comune in materia mortuaria", ha spiegato in tribunale l'avvocato del comune.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Racket dei funerali, il comune chiede 10 miloni di danni

MilanoToday è in caricamento