Cronaca

Castano Primo, conclusa senza incidenti la tre giorni di Casapound

Il leader del movimento di estrema destra: «A tutti i ciarlatani della politica un saluto: alla prossima, tanto dovrete continuare a fare i conti con noi»

Si è chiusa domenica, senza incidenti, la festa nazionale di Casapound a Castano Primo. La kermesse (video) si è svolta senza l’autorizzazione de del primo cittadino, Giuseppe Pignatiello, che aveva ritirato il «via libera» nella giornata di giovedì. Decisione non rispettata dagli organizzatori che hanno preferito procedere nonostante l’alt imposto dal Prefetto. «Se prenderemo una denuncia per manifestazione non autorizzata, la metteremo nella nostra collezione», aveva dichiarato il presidente del movimento di estrema destra Gianluca Iannone.

Alla tre giorni — secondo gli organizzatori — hanno partecipato ai vari appuntamenti in programma. Tra gli ospiti che si sono avvicendati sul palco di via Olimpiadi: il senatore della Lega Raffaele Volpi, l’eurodeputato leghista Gianluca Buonanno, Giulio Gallera, sottosegretario ai Rapporti con la Citta' metropolitana della Regione Lombardia, e il commissario della Lega Lombarda Paolo Grimaldi.

«Un ringraziamento particolare va ai cittadini di Castano e non solo, che non si sono lasciati intimidire e che sono venuti a conoscerci per quello che siamo davvero — ha dichiarato Iannone in una nota —. A tutti i ciarlatani della politica, invece un saluto: alla prossima, tanto dovrete continuare a fare i conti con noi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castano Primo, conclusa senza incidenti la tre giorni di Casapound

MilanoToday è in caricamento