Accusato di violenza sessuale contro 17enne nella metro di Centrale: scarcerato

Per il gip mancano "gravi indizi di colpevolezza"

Foto repertorio

Il ventenne di origine ecuadoriana arrestato con l'accusa di aver abusato di una ragazzina di 17 anni nella fermata della metro di Centrale è stato scarcerato. Secondo il giudice per le indagini preliminari di Milano, Teresa De Pascale che lo ha deciso, infatti, mancano "gravi indizi di colpevolezza" per sostenere l'accusa di violenza sessuale.

L'ecuadoriano si trovava in carcere da tre giorni dopo essere stato arrestato perché sospettato di aver aggredito e palmeggiato la vittima, che si era difesa dandogli un morso. L'episodio sarebbe avvenuto all'alba del 25 novembre all'interno della fermata della metropolitana di Stazione Centrale, sulla banchina della linea verde, in direzione Gessate/Cologno Nord. Dopo che la 17enne aveva reagito, il presunto aggressore era finito direttamente nelle mani dei carabinieri e degli addetti alla sicurezza di Atm.

Il giudice ha convalidato l'arresto del ventenne, ma ha deciso di non applicare la custodia cautelare in carcere  richiesta dalla Procura per il giovane, difeso dal legale Filippo Zodda. Nell'ordinanza il gip chiarisce che il resoconto della vittima che ha sporto denuncia è "generico" e non è stato "neanche verificato" dal pm con "fonti terze".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza aveva raccontato di essere stata bloccata da dietro e costretta a baciare l'aggressore che poi l'aveva toccata, chiedendole di andare a casa con lui. Ma la visione dei filmati delle telecamere di sorveglianze, per il gip, non supporta la tesi della violenza sessuale. La 17enne inoltre aveva affermato che ad aggredirla era stato uno sconosciuto, mentre vittima e aggressore risultavano in contatto su Facebook.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Si schianta in moto contro un pullman di linea: turista milanese muore sul Lago Maggiore

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, incentivi fino a 21mila euro per le partite Iva che cambiano auto: come chiederli

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento