Cronaca

Rimini, ragazzina milanese arrestata dà in escandescenza e aggredisce i carabinieri

È accusata di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, furto e ricettazione

Repertorio

Fine settimana folle per una ragazzina milanese a Rimini. La giovane, arrestata dai carabinieri per il furto di uno scooter, si è scagliata contro la gazzella prima e contro i militari poi.

A raccontare i fatti è RiminiToday: la ragazza, residente a Milano, è stata fermata dagli uomini dell'Arma per via del furto di uno scooter avvenuto nella serata di domenica. Portata in caserma per le formalità di rito, la giovane meneghina ha però improvvisamente iniziato a dare in escandescenza. Così ha prima devastato lo sportello della pattuglia a calci.

Quando un carabinieri è intervenuto per cercare di calmarla, è stato a sua volta preso a calci tanto da dover poi ricorrere alle cure dei sanitari in pronto soccorso. Non senza fatica, alla fine, la 18enne esagitata è stata calmata e arrestata. È accusata di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento aggravato, furto e ricettazione.

Angela, la 18enne milanese morta in un incidente durante le vacanze

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimini, ragazzina milanese arrestata dà in escandescenza e aggredisce i carabinieri

MilanoToday è in caricamento