Milano, ragazza di 18 anni violentata al parco: l'ultimo bicchiere di whisky, poi lo stupro

Lo stupro la notte dello scorso 25 marzo a Comasina. In manette un ragazzo di ventidue anni

Avrebbe approfittato della sua vittima mentre lei faceva fatica anche soltanto a stare in piedi. L'avrebbe trascinata e avrebbe abusato di lei, mentre la giovane continuava a urlare e chiedere aiuto. Una richiesta d'aiuto che, fortunatamente, non è caduta nel vuoto ma è stata raccolta da una testimone, che - anche grazie al suo racconto - ha fatto finire in manette "l'orco". 

Un ragazzo di ventidue anni, un giovane dell'Ecuador con precedenti per reati contro il patrimonio e spaccio, è stato arrestato sabato pomeriggio dagli agenti del commissariato Comasina in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale. Il giovane, stando a quanto ricostruito dagli investigatori - coordinati dal pm Monia Di Marco -, avrebbe violentato una 18enne sua connazionale la notte dello scorso 25 marzo, al termine di una serata che i due avevano trascorso insieme ad altri sei amici, tra cui quattro uomini e due donne. 

Lo stupro in piazza Gasparri

Quella sera - sempre secondo gli accertamenti dei poliziotti guidati dal dirigente Antonio D'Urso - il gruppo era andato a ballare in una discoteca in zona Brenta. Una volta fuori dal locale, gli otto - già visibilmente ubriachi - erano saliti in metropolitana ed erano andati alla Comasina per riunirsi nel parchetto di piazza Gasparri, dove avevano continuato a bere whisky e succo di frutta. 

Lì gli amici si erano divisi: tutti erano andati via, mentre la 18enne era rimasta con il 21enne che aveva giurato agli altri di conoscere la giovane e di essere pronto ad accompagnarla a casa.

Invece - chiarisce l'ordinanza di custodia cautelare firmata dal Gip Natalia Imarisio - proprio in quel parchetto il ragazzo avrebbe approfittato della vittima, violentandola. 

La testimone della finestra

A dare l'allarme, quella sera stessa, era stata una residente della piazza, che era stata attirata dalle urla della ragazza e si era affacciata alla finestra. Lei stessa aveva chiamato la polizia, che però al proprio arrivo aveva trovato la 18enne svenuta e lui particolarmente aggressivo, tanto che gli agenti lo avevano portato in commissariato per identificarlo. 

Ad accendere la luce su quanto accaduto è stata proprio la testimone, che ha raccontato agli investigatori la scena alla quale aveva assistito. A completare il puzzle sono state le immagini di video sorveglianza della metro, che hanno ripreso la giovane vittima mentre veniva portata fuori dalla stazione di peso dai suoi amici, e gli esami alla Mangiagalli, che hanno confermato lo stupro. 

Anche gli altri ragazzi della comitiva, ascoltati dai poliziotti, hanno descritto lo stesso "film" della serata: i balli in discoteca, i brindisi, i "giri" di whisky al parco e poi vittima e carnefice che restano insieme, con lui che promette di accompagnarla a casa. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 22enne, che vive in zona Turro con sua madre, si trova al momento agli arresti domiciliari. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il bollettino: 441 nuovi casi in Lombardia, ma terapie intensive sotto i 200

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

  • Coronavirus, bollettino: altri 285 casi. "Nessun decesso segnalato" in Lombardia in un giorno

  • Coronavirus, distanziamento al ristorante: in Lombardia regole diverse ed è polemica

  • Bollettino coronavirus Lombardia e Milano: solo 8 contagi a Milano, 620 positivi in meno in Lombardia

  • Bollettino Lombardia martedì 19 maggio: sempre più guariti, ma risalgono morti e contagi

Torna su
MilanoToday è in caricamento