Milano, ragazzina "picchiata e violentata sul treno". Il suo racconto

L'aggressione sarebbe avvenuta sul treno che da Porta Genova va a Mortara. Caccia ai due responsabili: la polizia sta indagando sulla veridicità del racconto

La violenza è avvenuta sul treno - Foto repertorio

Appena è rimasta sola, si sarebbero scagliati contro di lei. Calci, pugni, mani nelle parti intime. Poi, una volta finito il "lavoro", l'avrebbero lasciata scappare e si sarebbero allontanati. 

Una studentessa di quindici anni, di Mortara ma iscritta ad una scuola superiore di Milano, sarebbe stata - secondo il suo racconto - aggredita e violentata giovedì sera a bordo di un treno che da Porta Genova la stava riportando a casa, nel Pavese. 

La giovane, secondo quanto finora ricostruito dalla Questura e raccontato dalla giovane, aveva trascorso la prima parte del viaggio nell’ultimo vagone del mezzo in compagnia di una amica, poi scesa ad Abbiategrasso. Appena si è ritrovata sola, nella carrozza sarebbero comparsi due giovani - che la stessa vittima ha descritto come nordafricani sui venticinque anni - che avrebbero iniziato a insultarla ed aggredirla verbalmente. 

Dalla parole ai fatti il passo sarebbe stato brevissimo e i due si sarebbero scagliati contro la quindicenne colpendola con calci e pugni e infilandole le mani nelle parti intime. La ragazza sarebbe riuscita a liberarsi soltanto quando il convoglio è arrivato nella stazione di Vigevano, dove è scesa dal treno ed è scappata. 

A quel punto, scossa e ferita, la studentessa è tornata a casa e non ha raccontato nulla ai suoi genitori. Venerdì mattina, però, proprio mentre era a scuola, la giovane ha accusato un malore e a quel punto ha deciso di confidarsi con alcune amiche, che l’hanno accompagnata alla clinica De Marchi.

Lì i medici le hanno riscontrato contusioni multiple, un trauma cranico e una frattura alle costole: ferite compatibili con le violenze subite. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli stessi medici hanno poi allertato la polizia, che è ora sulle tracce degli aggressori. I reati ipotizzati per i due, ancora ignoti, sono aggressione aggravata e violenza sessuale. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento