Cronaca Cagnola / Viale Certosa

Va a casa della ex fidanzata di 19 anni e la violenta: ragazza salvata dai vicini di casa

I vicini hanno sentito le urla dei due che, prima della violenza, hanno litigato pesantemente tra loro. Poi, la diciannovenne ha raccontato agli agenti gli abusi appena subiti. La storia

La violenza è avvenuta in casa - Foto repertorio

Si è presentato a casa sua, forse con la scusa di voler parlare. Ma le parole, in poco, si sono trasformate in fatti. In una vera e propria violenza consumata tra le quattro mura di una casa in viale Certosa e interrotta soltanto dal senso di responsabilità dei vicini e dalla polizia. 

E’ stata una notte da incubo, quella tra sabato e domenica, per una ragazza di diciannove anni - sudamericana - che è stata violentata dal suo ex fidanzato, un connazionale di otto anni più grande. 

A dare l’allarme alla polizia, poco dopo le due e mezza, sono stati i vicini di casa, preoccupati dalle urla che arrivavano dall’appartamento dei due. Al loro arrivo, come racconta "Il Giorno", gli agenti hanno soccorso la diciannovenne, che ha raccontato ai poliziotti la violenza appena subita. 

A quel punto, il ventisettenne è stato ammanettato ed arrestato. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va a casa della ex fidanzata di 19 anni e la violenta: ragazza salvata dai vicini di casa

MilanoToday è in caricamento