rotate-mobile
Cronaca

Due ragazzine scappano da Milano a Novara: drogate e violentate in una casa occupata

L'orrore a Novara: arrestati due uomini. Vittime due 14enni che erano ospiti in una comunità del Milanese

Le avrebbero adescate, avrebbero offerto loro della droga e poi le avrebbero violentate. Due uomini - due 30enni algerini irregolari in Italia - sono stati arrestati nelle scorse ore all'aeroporto di Roma Fiumicino in esecuzione di un fermo per violenza sessuale perché accusati di aver abusato di due 14enni scappate da una comunità del Milanese. 

Lo stupro sarebbe avvenuto a Novara lo scorso 6 novembre, giorno in cui le due vittime e una loro amica - anche lei 14enne - si sarebbero allontanate dalla struttura meneghina per tornare nella loro città d'origine. Lì avrebbero incontrato i due 30enni, che pare avessero conosciuto il giorno precedente, e i due avrebbero portato le giovanissime in una casa occupata. 

Proprio nell'abitazione, stando alla ricostruzione dei carabinieri, le avrebbero costrette a consumare stupefacenti per poi abusare sessualmente di due di loro. Le ragazze dopo essere riuscite a fuggire hanno chiesto aiuto e i militari le hanno accompagnate in ospedale dando subito il via alle indagini. I due sospettati sono stati individuati prima a Milano e poi a Roma, dove pare fossero ormai pronti a prendere un volo per allontanarsi dall'Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due ragazzine scappano da Milano a Novara: drogate e violentate in una casa occupata

MilanoToday è in caricamento