rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca

"Cacciati dall'area di servizio perché autistici". La denuncia degli educatori sui social

Una comitiva di ragazzi si era fermata presso un autogrill per una pausa pranzo. I dettagli

Di ritorno dal mare molisano verso Milano, una decina di ragazzi autistici tra i 12 e i 30 anni in viaggio con la cooperativa Fabula Onlus si sono fermati in un autogrill dell'autostrada adriatica, il Rubicone Est, per una pausa pranzo al sacco, ma sono stati allontanati dai gestori della pompa di benzina con la "scusa" che i tavolini in cui volevano sedersi erano riservati ai clienti.

Una "scusa" che, secondo gli educatori della cooperativa, che hanno segnalato l'episodio alla pagina Facebook "Uniti per l'autismo", regge solo fino ad un certo punto. Perché se è plausibile che quei tavoli fossero effettivamente riservati ai clienti, gli educatori assicurano che l'intenzione era anche quella di acquistare dei prodotti, ma uno dei gestori avrebbe di fatto impedito loro di entrare a farlo. Un atteggiamento che farebbe pensare ad una discriminazione nei riguardi dei ragazzi disabili. 

Gli educatori, lì per lì, avrebbero avuto la tentazione di avvertire le forze dell'ordine, ma poi hanno preferito soprassedere anche per non caricare di inutile stress gli undici ragazzi. Hanno quindi preferito farli risalire sui tre pulmini della comitiva e hanno effettuato la pausa pranzo all'area di sosta successiva dove, assicurano, l'accoglienza è stata di segno opposto, ovvero ottima, nei tavolini dell'area pic-nic.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Cacciati dall'area di servizio perché autistici". La denuncia degli educatori sui social

MilanoToday è in caricamento