rotate-mobile
Il racconto choc

Bloccata, baciata e palpeggiata: ragazzina rischia stupro in stazione

La denuncia di una 17enne italiana: uno sconosciuto ha cercato di violentarla

Palpeggiata e baciata da uno sconosciuto in stazione Centrale a Milano. A denunciare l'accaduto, dopo una fuga terrorizzata e poi un viaggio in treno verso casa, è una ragazzina italiana di 17 anni.

La giovane vittima del tentato stupro in stazione, residente in Val Sangone, una valle alpina della parte occidentale del Piemonte, in provincia di Torino, ha presentato una denuncia per la violenza sessuale ai carabinieri della stazione di Giaveno.

L'episodio, secondo il suo racconto, sarebbe avvenuto giovedì 15 febbraio alla stazione Centrale di Milano, dove la giovane era andata in gita quel giorno, come racconta TorinoToday.  

Un uomo l'avrebbe avvicinata sulle scale mobili, poi l'avrebbe 'schiacciata' contro un muro, prima di iniziare a palpeggiarla e baciarla. Lei sarebbe riuscita in qualche modo a divincolarsi e a scappare fino a raggiungere i binari dei treni, riuscendo a salire su un convoglio diretto a Torino.

Una volta arrivata a casa, la 17enne ha raccontato la storia ai genitori che l'hanno poi accompagnata in caserma. La denuncia lunedì 19. I militari dell'Arma hanno poi trasmesso tutto ai colleghi milanesi, che ora stanno indagando per fare chiarezza sull'accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccata, baciata e palpeggiata: ragazzina rischia stupro in stazione

MilanoToday è in caricamento