menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Ragazzino muore annegato nel Ticino: aveva appena 16 anni e viveva nel Milanese

Salvo grazie a una barca di passaggio un altro minorenne. La tragedia nel Pavese

Tragedia sul Ticino, lunedì pomeriggio. Un ragazzino di appena 16 anni è morto annegato in zona Ponte dell'Impero a Pavia. 

L'allarme era stato lanciato poco dopo le 17. Dopo un tuffo insieme alcuni amici, il ragazzo era stato trascinato via dalla corrente. Sul posto erano intervenuti immediatamente i vigili del fuoco di Pavia e la polizia locale.

Il giovane, un cittadino senegalese, si trovava sulle rive del fiume insieme ad altri connazionali. Dopo aver fatto una grigliata si stava facendo un bagno in acqua in un punto ritenuto molto pericoloso per la presenza di mulinelli. Lui e un amico minorenne sono stati portati via dalla corrente. L'amico è riuscito a salvarsi grazie a una barca di passaggio.

I sommozzatori hanno poi cercato il ragazzo per circa due ore. Presente anche un elicottero partito da Malpensa che dall'alto ha scandagliato il Ticino. Alla fine il giovane è stato ritrovato morto circa due ore dopo la scomparsa. Era residente a Mombretto di Mediglia in provincia di Milano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento