Cronaca

"Frocio di m**": minore aggredito a Milano il giorno del Pride

Pugni e calci al parco Sempione

Foto Fb/Luciana Lopopolo

Aggressione omofoba nel giorno del Pride. A denunciare l'episodio, avvenuto sabato 26 giugno al parco Sempione, il presidente del Cig Arcigay Milano, Fabio Pellegatta. Le violenze proprio nella giornata in cui in tutta la città si celebrava la manifestazione per i diritti Lgbtqia+, con un evento finale all'arco della Pace, non lontano dal punto in cui un minore - di soltanto 12 anni - è stato aggredito da due uomini che gli avrebbero urlato contro anche vari insulti per il suo orientamento sessuale.

"Oggi pomeriggio - scrive Pellegatta sulla pagina social del Cig - mentre festeggiavamo il Milano Pride all’Arco della Pace, poco distante, al Parco Sempione, un giovane ragazzo, minorenne, che si apprestava a partecipare alla manifestazione è stato vigliaccamente aggredito da un gruppo di violenti. Il ragazzo è stato soccorso dalle ambulanze presenti in piazza. Esprimiamo la massima solidarietà alla vittima da parte del Cig Arcigay Milano e dell’intera rete di Milano Pride e chiediamo con forza se possibile ancora maggiore che il Senato approvi la legge contro l’omotransfobia, il ddl Zan: è urgente".

La vittima è 12enne di origine egiziana, a cui due aggressori avrebbero rivolto vari epiteti offensivi per poi passare alla botte, prendendolo a schiaffi dietro la testa, e lanciandogli anche addoso un cocktail. Soccorso dalle ambulanze del 118 il minore, che al momento dell'attacco stava per raggiungere il presidio del Pride, per fortuna non ha avuto bisogno di essere portato in ospedale, riportando lesioni solo lievi. Sul posto anche la polizia di Stato.

Intanto il mondo Lgbt si è indignato davanti all'ennesimo episodio di discriminazione e violenza. A commentare l'accaduto anche lo stesso ideatore del disegno legge di cui il Pride chiedeva urgente approvazione, Alessandro Zan, il quale ha twittato: "Un ragazzo minorenne è stato aggredito mentre si recava al Milano Pride. 'Frocio di merda', poi i pugni e i calci da un branco in pieno centro, mentre celebravamo il Pride in tutt'Italia. La solidarietà non serve. Serve una legge".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Frocio di m**": minore aggredito a Milano il giorno del Pride

MilanoToday è in caricamento