Si tuffa nell'Adda e scompare: morto annegato ragazzo di 22 anni

Sul posto ambulanza, elisoccorso e carabinieri. Le ricerche del giovane, inizialmente disperso, sono andate avanti per due ore prima che il suo corpo, ormai senza vita, venisse recuperato

Immagine repertorio

Tragedia nell'Adda nel pomeriggio di martedì 20 agosto, tra Cornate d'Adda e la sponda bergamasca del fiume. Un ragazzo di appena 22 anni è morto annegato. Sul posto sono accorsi i carabinieri di Calusco d'Adda, i sommozzatori dei vigili del fuoco e del 118, un'ambulanza e un elisoccorso. Il giovane, inizialmente disperso, è stato cercato per due ore prima di essere ritrovato, ormai senza vita.

Il ragazzo, di origine peruviana ma residente a Milano in zona Loreto, era entrato in acqua per fare il bagno e si era subito trovato in difficoltà, tanto che il cugino, suo coetaneo, si era immediatamente tuffato per aiutarlo, purtroppo senza riuscirci e rischiando a sua volta l'annegamento. Per trarre in salvo entrambi è subito intervenuto un bagnante, Roman Shova, ucraino residente a Gaggiano, che però è riuscito a salvare solo il cugino della vittima.

I soccorritori, arrivati sul posto, per due ore hanno cercato di recuperare il ragazzo, inghiottito dalle acque dell'Adda verso le 13:45. Quando ci sono riusciti però era ormai troppo tardi: il corpo del 20enne - di fatto mai più riemerso - era privo di vita. Vani i tentativi di rianimarlo dei soccorritori che non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso, poco prima delle 16. 

Nella zona dove è avvenuto il tragico incidente, riferiscono i carabinieri di Zogno, si creano delle correnti che potrebbero aver trascinato la vittima sul fondo del fiume.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Annegamenti nell'Adda

Soltanto a Ferragosto un altra persona era morta, sempre a Cornate d'Adda, dopo aver avuto un malore mentre si trovava in acqua. L'uomo, 42 anni, era stato soccorso dal 118 dopo aver perso conoscenza, ma non ce l'aveva fatta. Lo scorso giugno, invece, di nuovo a Cornate il cadavere di un 58enne di Trezzo era stato rinvenuto nelle acque del fiume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

  • Bollettino coronavirus: 5mila contagi in Lombardia, boom di ricoveri. Ecco la situazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento