rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Cronaca Parabiago / Via Vela

Dramma a Parabiago: si tuffa in acqua e resta incastrato, 13enne in fin di vita

Il dramma nel pomeriggio di sabato. Il giovanissimo trasportato in ospedale in elicottero

Il tuffo, gli interminabili minuti sott'acqua e la corsa verso l'ospedale con la vita appesa a un filo. Tragico sabato pomeriggio a Parabiago, nel Milanese, dove un ragazzino è stato ripescato privo di sensi in via Vittorio Vela nel canale Villoresi, il corso d'acqua che attraversa il paesino dell'hinterland. 

L'allarme è scattato pochi minuti prima delle 16.30 e sul posto sono intervenuti due equipaggi del 118, con un'ambulanza e un elicottero, i carabinieri della compagnia di Legnano e i vigli del fuoco di Milano. Il giovanissimo, un 13enne italiano, stando alle prime informazioni finora fornite dalla centrale operativa di Areu, è stato trovato in arresto cardiocircolatorio. I sanitari hanno immediatamente iniziato le manovre rianimatorie e lo hanno caricato in elicottero per trasportarlo all'ospedale di Varese. Le sue condizioni sono critiche.

Stando a quanto finora accertato dai militari, il ragazzo era insieme alla famiglia sulle rive del canale. Dopo essersi tuffato, sarebbe rimasto incastrato in una chiusa tra il Villoresi e un canale secondario. I testimoni si sono subito mobilitati per portarlo fuori dall'acqua in attesa dell'arrivo dei soccorritori, che hanno poi cercato di rianimarlo. 

Ad agosto di sei anni fa, nel 2016, una tragedia identica si era consumata a pochi chilometri da Parabiago, nella vicina Busto Garolfo. Lì un 13enne non era più riemerso dal Villoresi dopo un tuffo: era stato trovato soltanto un'ora dopo ma per lui non c'era più nulla da fare. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma a Parabiago: si tuffa in acqua e resta incastrato, 13enne in fin di vita

MilanoToday è in caricamento