Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca

Si tuffa nelle acque del lago Maggiore: 14enne muore annegato davanti agli amici sotto choc

Tragica domenica per un gruppo di ragazzi milanesi in gita sulle sponde del lago ad Arona

Immagine di repertorio

A un certo punto avrebbe urlato per attirare l'attenzione degli amici, poi è sparito: 'ingoiato' dalle acque del lago Maggiore, dove stava trascorrendo una serena domenica. Tragico 2 giugno per un ragazzino milanese di appena 14 anni, il giovane è morto annegato in località Punta Vevera ad Arona.

Chi è il giovane morto ad Arona

Inutile l'arrivo sul posto dei soccorritori. Il personale dei pompieri ha recuperato il corpo senza vita del giovane 14enne, Lorenzo Schito, residente a Cerro Maggiore (Milano), dopo circa due ore di ricerche, attorno alle 18.30.

Stava facendo il bagno con altri coetanei. L'allarme era scattato alle 16.30. Secondo quanto ricostruito pare che il ragazzo stesse cercando di raggiungere a nuoto una barca ormeggiata alla boa. I suoi amici lo hanno prima sentito gridare e poi scomparire nell'acqua.

Disgrazia nelle acque del lago Maggiore

Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco di Arona, con il nucleo dei sommozzatori di Milano, che si sono messi alla ricerca del minore con l'ausilio di sistemi di ricerca di superficie. Il 14enne è stato recuperato a circa cinque metri di profondità, e per lui purtroppo non c'è stato nulla da fare. Presenti anche i soccorsi del 118 e i carabinieri di Arona.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si tuffa nelle acque del lago Maggiore: 14enne muore annegato davanti agli amici sotto choc

MilanoToday è in caricamento