"Non sto bene": 22enne va in ospedale con un proiettile nella spalla (e viene arrestato)

Il giovane aveva una ferita da arma da fuoco alla clavicola, ma era ricercato. I fatti

L'unica certezza è che è arrivato al pronto soccorso del Niguarda poco prima di mezzanotte, dicendo di non sentirsi bene. Su quello che è successo prima, su come l'ogiva di un proiettile sia finita nella sua spalla, invece non ha saputo spiegare praticamente niente. 

Misteriosa aggressione giovedì sera a Milano, dove un ragazzo di ventidue anni - un cittadino del Senegal - è stato ferito alla clavicola con un colpo di arma da fuoco. Stando a quanto ricostruito finora dalla polizia attraverso le poche e confuse parole dalla vittima, il 22enne sarebbe stato colpito nei giardinetti di via Giovanni Luigi da Palestrina. Il giovane ha spiegato di ricordare soltanto che all'improvviso è svenuto e che, quando ha ripreso i sensi, ha telefonato alla fidanzata chiedendole di accompagnarlo in ospedale perché non si sentiva bene. 

In effetti, il ragazzo è arrivato al Niguarda proprio in compagnia di una donna, anche lei ascoltata dalla polizia. I medici hanno trovato nella spalla una ogiva di un proiettile, segno evidente che qualcuno ha sparato al 22enne: chi, come e quando lo accerteranno gli investigatori. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La serata della vittima, però, è finita ancora peggio. Quando i poliziotti lo hanno identificato, hanno scoperto che era destinatario di un ordine di cattura per una pena di tre mesi e ventotto giorni per reati di droga e lo hanno dichiarato in arresto. Quando sarà dimesso dal Niguarda, il giovane sarà portato a San Vittore. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento