Cronaca Porta Romana / Via della Commenda

Entra alla Mangiagalli, rapisce una neonata e scappa: donna bloccata da medico e ostetrica

È successo alle 15 di lunedì. La donna è stata fermata dai medici e dai genitori di altri bimbi

Le forze dell'ordine sul posto - Foto Cesare Z. © MilanoToday

È entrata nella stanza sfruttando l'orario delle visite, ma fingendo di essere una dottoressa. Ha prelevato la neonata per alcuni presunti controlli. Poi, appena si è accorta dei dubbi della madre, ha iniziato a scappare, cercando - inutilmente - di fuggire. 

Attimi di terrore lunedì pomeriggio alla clinica Mangiagalli di Milano, teatro di un tentato rapimento poi finito con un fermo e un linciaggio sventato soltanto dai medici. 

Verso le 15, stando alle prime informazioni, una trentatreenne originaria dell’Ecuador è entrata nella camera dove una donna si trovava insieme alla figlioletta di soli dieci giorni e le ha strappato la bimba dalle mani dicendo alla signora di doverla portare con sé per fare dei controlli. 

Tentato rapimento alla Mangiagalli di Milano

La madre, una moldava, si è insospettita e ha subito chiamato i soccorsi, mentre l’ecuadoregna ha iniziato a scappare all’interno dei corridoi, venendo subito bloccata da un’ostetrica, da un dottore e dalla vigilanza.

Nell’ospedale sono subito accorsi anche i genitori di altri neonati, che hanno cercato di aggredire la sudamericana, poi fermata dai carabinieri e portata in caserma e arrestata con le acuse di sequestro e sottrazione di persona. Successivamente è stata accompagnata nella casa circondariale di San Vittore, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

La donna, secondo quanto riferito da un testimone a MilanoToday, indossava un camice da medico per essere più credibile e riuscire nel suo piano. 

“Il tentativo - informa il Policlinico in una nota ufficiale - non ha avuto alcuna conseguenza né per la piccola né per sua madre, che sono potute tornare a casa come previsto, nonostante questa disavventura”. 

Tentato rapimento alla Mangiagalli: chi è la donna fermata

Secondo quanto riferito dal comando provinciale dei carabinieri di Milano, la donna fermata è una trentatreenne residente a Mediglia, comune dell'hinterland di Milano, dove vive con il marito.

Proprio alla Mangiagalli, sette anni fa, la donna aveva partorito un figlio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra alla Mangiagalli, rapisce una neonata e scappa: donna bloccata da medico e ostetrica

MilanoToday è in caricamento