rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Niguarda / Via Aldo Moro

Rapinano un'auto, si schiantano e poco dopo rapinano due passeggeri in stazione

La folle giornata di due ragazzi, poi arrestati

Il primo colpo, la fuga - con finale decisamente rocambolesco - e il secondo raid. Poi, purtroppo per loro, le manette. Due ragazzi - un 18enne e un 21enne, entrambi marocchini - sono stati colpiti da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere perché accusati di aver rapinato, lo scorso 25 ottobre, un'auto a Cantù. 

Quel giorno, i due - insieme a un terzo complice per ora fuggito - erano entrati in azione nel parcheggio di un centro commerciale: lì avevano buttato a terra violentemente il proprietario della vettura, erano saliti in macchina ed erano fuggiti in direzione Milano. Sotto la Madonnina una volante del commissariato Greco Turro aveva notato il veicolo procedere ad alta velocità e aveva deciso di procedere al controllo. Alla vista della Volante, però, il conducente dell'auto rubata aveva tentato la fuga finendo per tamponare una seconda macchine in via Moro. 

Nonostante l'incidente, i ladri erano riusciti a scappare a piedi e verso le 18.30 avevano colpito di nuovo in stazione a Seveso, rapinando due passeggeri degli occhiali e del monopattino elettrico. In quel caso, però, erano stati arrestati in flagranza dai carabinieri, che li avevano portati in carcere. Lì, al termine delle indagini, i poliziotti hanno notificato ai due le nuove accuse proprio per la rapina dell'auto a Cantù: entrambi devono rispondere dell'accusa di rapina aggravata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinano un'auto, si schiantano e poco dopo rapinano due passeggeri in stazione

MilanoToday è in caricamento