Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Pessano con Bornago, minaccia un benzinaio con due coltelli per rapinarlo: uomo arrestato

Il titolare del distributore ha reagito e ha messo in fuga il bandito, arrestato poco dopo

Foto repertorio

Un operaio di trentasette anni, residente a Monza, è stato arrestato mercoledì dai carabinieri con l’accusa di tentata rapina. 

L’uomo, secondo quanto reso noto dai militari di Vimercate, nel pomeriggio ha minacciato il titolare di una pompa di benzina sulla Provinciale 68 a Pessano con Bornago cercando di rapinarlo. Il malvivente, armato di due coltelli, ha intimato al proprietario di consegnarli i soldi, ma l’uomo - nonostante lo spavento - ha reagito e lo ha messo in fuga. 

Poco prima, hanno poi accertato i carabinieri, lo stesso trentasettenne era entrato nell’area ristoro del distributore Eni a Caponago per mettere a segno un altro colpo. L’arrivo di un secondo dipendente, però, lo aveva costretto a nascondere il coltello dietro la schiena mentre era alla cassa e a fuggire. 

L’operaio è stato rintracciato e arrestato a casa sua dove era tornato dopo i due colpi falliti. Nella sua abitazione, insieme ai due coltelli usati per le tentate rapine, i carabinieri hanno trovato anche una pistola giocattolo e un taglierino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pessano con Bornago, minaccia un benzinaio con due coltelli per rapinarlo: uomo arrestato

MilanoToday è in caricamento