Sabato, 20 Luglio 2024
Il colpo / Piazzale Angelo Moratti

Rapina durante il concerto di Sfera ebbasta: pugni e spray al peperoncino sotto il palco

La rapina martedì sera: arrestato un 23enne. Vittima un 19enne

Lo scippo, la reazione delle vittime, poi le botte e gli intossicati dallo spray al peperoncino. Rapina martedì sera durante il concerto di Sfera ebbasta al Meazza. L’allarme è scattato alle 22.40, quando tre ragazzi - tra cui due fratelli di 19 e 20 anni - sono stati aggrediti da altri tre giovani che si sono avvicinati a loro fingendo di ballare nella zona gold del prato. 

Improvvisamente uno del branco, un 22enne nato a Genova ma di origini sudamericane, ha strappato la collanina in oro al più giovane dei fratelli, che però lo ha subito individuato. A quel punto lo scippatore ha cercato di difendersi dicendo di non c’entrare nulla e provando ad allontanarsi verso i bagni, sempre inseguito dalla vittima. 

Messo alle strette, il 22enne ha reagito colpendo il 19enne con dei pugni al volto e allo stomaco, spruzzando poi dello spray al peperoncino nel tentativo di scappare prima di essere bloccato da uno steward. Lui stesso è però stato “colpito” ed è finito nell’infermeria dello stadio insieme ai due fratelli. Lì sono poi intervenuti i poliziotti del Commissariato Bonola che hanno arrestato il ragazzo con l’accusa di rapina aggravata in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina durante il concerto di Sfera ebbasta: pugni e spray al peperoncino sotto il palco
MilanoToday è in caricamento