Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Via Milano

Armato di pistola rapina un'agenzia: lo incastra un'impronta su un bigliettino

Il rapinatore aveva fatto irruzione all'interno di un'agenzia assicurativa a volto scoperto, armato di pistola e con il capo celato da un berretto

Il bigliettino

E' stata la paura di essere scoperto a spingerlo a lasciare sul posto della sua rapina un bigliettino 'bricolage' in cui minacciava i gestori dell'agenzia: “Non mi riconoscere mi possono dare 20 anni ma quando esco ti ammazzo”, e sono state le impronte sul bigliettino la sua 'condanna'.

GUARDA IL VIDEO

impronte digitali video-2

I carabinieri della Compagnia di Corsico hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Milano, nei confronti di un 23enne, italiano, ritenuto responsabile della rapina aggravata del’11 marzo 2015.

Il rapinatore, già noto per i suoi precedenti specifici, aveva agito, da solo, irrompendo all’interno di un’agenzia assicurativa a volto scoperto, armato di pistola e con il capo celato da un berretto.

Aveva minacciato il responsabile dell’esercizio da cui si era fatto consegnare la somma in contanti di 250 euro, dandosi poi alla fuga. Sembrava tutto finito, ma la mattina successiva, sulla saracinesca dell’agenzia veniva rinvenuto affisso un foglio contenente il seguente, perentorio, avvertimento “Non mi riconoscere mi possono dare 20 anni ma quando esco ti ammazzo”.

I militari, intervenuti per il sopralluogo, dopo aver sequestrato lo scritto anonimo – realizzato con vari ritagli di riviste – lo hanno trasmesso alla Sezione investigazioni scientifiche del nucleo Investigativo dei Carabinieri di Milano. Nel laboratorio di dattiloscopia forense, i tecnici dell’Arma, hanno constatato la presenza di un’impronta digitale la cui comparazione ha portato all’identificazione del reo e, conseguentemente, alla sua cattura.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di pistola rapina un'agenzia: lo incastra un'impronta su un bigliettino

MilanoToday è in caricamento